Serigrafia lavatrice

Descrizione dell’applicazione

CONTROLLO SERIGRAFIA SU PANNELLO LAVATRICE

  Studio in laboratorioUna società fornitrice di linee di assemblaggio automatico ci ha sottoposto un problematica di controllo qualitativo per una sua committente.

La problematica da affrontare era costituita dalla ispezione automatica del pannello di una lavatrice durante la fase di assemblaggio dello stesso: tutta la fase di assemblaggio doveva essere resa completamente automatizzata e pertanto era richiesta la presenza di sistemi di supervisione sia per il controllo del corretto assemblaggio delle varie componenti (tasti e manopole) che della qualità della serigrafia sul pannello stesso.Soluzione 2

Valutazione delle problematiche

Le problematiche  che si sono dovute affrontare sono state molteplici, sia per la natura dell’oggetto da verificare (altamente riflettente e dalla forma particolarmente allungata), che per la complessità delle scritte da verificare.

La natura riflettente del pannello ha imposto l’impiego di una luce altamente diffusa e di un sistema di polarizzazione sull’ottica per ridurre al minimo i possibili riflessi che avrebbero potuto mascherare alcuni difetti di serigrafia o essere scambiati per errori.

La forma particolarmente allungata dell’oggetto, ha imposto un esame dell’oggetto in successive riprese, complicando ulteriormente la fase di messa a punto dei programmi di visione

Soluzione Soluzione 1implementata

Si è proposta una soluzione composta da due stazioni di controllo: una per la verifica delle serigrafie mediante l’implementazione di programmi di OCR molto sofisticati uno per ogni tipo di pannello, suddiviso in sottoprogrammi in base alla zona inquadrata.

Per poter effettuare l’ispezione con l’accuratezza richiesta, si è reso necessario l’impiego di una telecamera ad alta risoluzione (Megapixel) e di un sistema di movimentazione per inquadrare le varie zone.

La stazione per il controllo della presenza assenza ed il corretto posizionamento dei tasti e delle manopole. è risultata più semplice in quanto il numero delle variabili in gioco era molto minore