Guarnizioni in gomma

Descrizione dell’applicazione

CONTROLLO CONFORMITÀ GUARNIZIONI IN GOMMA

Un’azienda produttrice di guarnizioni in gomma, ci ha sottoposto una problematica inerente al controllo qualitativo di lotti produttivi anche di piccole dimensioni.

La problematica principale consisteva nell’essere in grado di fornire una soluzione affidabile e flessibile, in grado di effettuare un controllo al 100% sulla conformità di quanto prodotto mediante un processo di stampaggio per termo fusione.

Valutazione delle problematiche principali

Parallelamente ai problemi inerenti specificamente alla visone artificiale, la società committente questa applicazione, ci ha sottoposto la richiesta di fornire una soluzione altamente flessibile, in grado di adattarsi ai repentini cambi di produzione e soprattutto utilizzabile da personale non particolarmente qualificato.

Gli oggetti da esaminare hanno forme e dimensioni differenti per ogni lotto e pertanto si è dovuti necessariamente ricorre all’impiego di un’ottica zoom in grado di coprire un campo visivo altamente variabile.

Essendo i lotti produttivi spesso composti da  pochi pezzi, era indispensabile proporre una soluzione di facile ed intuitiva “parametrizzazione”, studiata appositamente per essere utilizzata anche da operatori non esperti.

Soluzione implementata

La soluzione implementata è basata su una piattaforma In-Sight 2000 trattandosi di una stazione di controllo di tipo “stand alone”.

Il software di visione sviluppato, ha permesso di realizzare una soluzione altamente affidabile ed una interfaccia utente estremamente semplice da parametrizzare in modo da permettere un utilizzo rapido e sicuro del sistema ad ogni operatore fin dal primo momento.

Meccanicamente si sono inserite due alette metalliche per convogliare in modo preciso le guarnizioni all’interno del campo visivo della telecamera.

Per poter rilevare la presenza di guarnizioni aventi spessore inferiore al millimetro e fornire al sistema di visione il segnale di trigger su cui far partire l’acquisizione e l’elaborazione dell’immagine, si è ricorsi all’utilizzo di una fotocellula a triangolazione laser.

Il sistema di illuminazione, essendo necessaria una illuminazione diffusa e priva di ombre, è stato realizzato mediante l’impiego di due illuminatori lineari ad alta frequenza, con emissione a 5.100°K per poter rendere il sistema adatto a verificare guarnizioni di ogni possibile colore.