Ferri chirurgici

Descrizione dell’applicazione

DM su forbici

DM su forbici chirurgiche

Una azienda fornitrice di strumentali per sala operatoria ci ha commissionato lo studio e la realizzazione di un sistema di rilettura codici Data Matrix marcati laser su ferri chirurgici aventi ogni dimensione: da quelli microscopici per chirurgia neurologica agli accessori più ingombranti quali bacinelle o artroscopi.

Lo strumento che ci si chiedeva di realizzare dovendo essere utilizzato nella sala di sterilizzazione degli strumenti stessi, doveva avere le seguenti caratteristiche: facilità d’uso, facilità di pulizia e soprattutto elevatissima affidabilità nelle letture, senza che fosse richiesta alcuna operazione di regolazione da parte dell’operatore.

Valutazione delle problematiche

Prototipo stampo

Prototipo per lo stampo

Possiamo dividere in due parti le problematiche legate a questa applicazione: una legata agli aspetti meccanici che dovevano permettere la realizzazione di uno strumento privo di interstizi in cui potesse annidarsi dello sporco ed una tipicamente legata alla visione artificiale in quanto le superfici su cui viene marcato e perciò sulle quali deve essere riletto il codice possono essere curve, lucide, opache, dorate o argentate.

Prototipo

Stazione finita

Soluzione realizzata

Per quanto riguarda la parte meccanica ci siamo avvalsi di un fornitore esterno che, in base alle nostre indicazioni, ha realizzato uno stampo per poter realizzare un “guscio” in un a sola fusione di alluminio.

Per quanto riguarda la parte di visione artificiale abbiamo utilizzato un sistema embedded prodotto da Datalogic in grado di poter leggere codici aventi una elevata variabilità in dimensione sia per quanto riguarda il codice stesso che per le dimensioni dei “moduli” che lo compongono. Per l’illuminazione, al fine di avere delle immagini perfettamente “leggibili” in ogni condizione, si è scelto un sistema di illuminazione a LED in grado di fornire una illuminazione estremamente diffusa.